www.orta.net

english, please

il lago d'orta il più romantico dei laghi italiani

 INFORMAZIONI

agrano, il paese della "morta"

dot_b.gif (48 byte) home
dot_b.gif (48 byte)
foto
dot_b.gif (48 byte) storia
dot_b.gif (48 byte) musei
dot_b.gif (48 byte) isola di san giulio
dot_b.gif (48 byte) l'ambone
dot_b.gif (48 byte) sacro monte
dot_b.gif (48 byte) attività
dot_b.gif (48 byte) cucina
dot_b.gif (48 byte) orta s.g. a piedi
dot_b.gif (48 byte) mappa turistica
dot_b.gif (48 byte) mirabilia
dot_b.gif (48 byte) tour virtuale

varia

dot_b.gif (48 byte) nietzsche a orta
dot_b.gif (48 byte) arte sul lago
dot_b.gif (48 byte) ballatella
dot_b.gif (48 byte) e. ragazzoni
dot_b.gif (48 byte) paesi di lago
dot_b.gif (48 byte) sentieri di lago
dot_b.gif (48 byte) anello azzurro
dot_b.gif (48 byte) turismo insolito
dot_b.gif (48 byte) filmografia

dot_b.gif (48 byte) video RAI
dot_b.gif (48 byte) vostri video
dot_b.gif (48 byte) webcam
   update.gif (395 byte)

 TURISMO

dot_b.gif (48 byte) hotel ristoranti
dot_b.gif (48 byte) campeggi
dot_b.gif (48 byte) appartamenti
dot_b.gif (48 byte) wine bar
dot_b.gif (48 byte) spiagge
dot_b.gif (48 byte) shopping
dot_b.gif (48 byte) agenzie immobil.
dot_b.gif (48 byte) motoscafi
dot_b.gif (48 byte) autonoleggio
dot_b.gif (48 byte) noleggio barche
arrow_1.gif (211 byte) free camper

dot_b.gif (48 byte) luoghi da vedere
dot_b.gif (48 byte) fond. calderara
dot_b.gif (48 byte) ecomuseo
dot_b.gif (48 byte) asilo bianco

dot_b.gif (48 byte) libri sul lago
arrow_1.gif (211 byte) invia cartolina!
arrow_1.gif (211 byte) scrivi su orta
arrow_1.gif (211 byte) sfondi pc di orta
arrow_1.gif (211 byte) sposarsi a Orta
arrow_1.gif (211 byte) visite guidate

dot_b.gif (48 byte) lago di mergozzo

Agrano, frazione di Omegna, è nota nella zona come il paese della Morta (o della Morte di Agrano come dicono alcuni). La Morta è una donna ritrovata mummificata nel 1792 nell'ossario del locale cimitero che è in seguito diventata oggetto di devozione da parte degli abitanti della zona.

Uno degli appellativi usati nella zona del Cusio per definire Agrano è «il paese della morta ». Tale appellativo nasce dal fatto che in una cappella esterna della Chiesa parrocchiale è conservata una mummia che da molti anni è oggetto di una sorta di superstiziosa devozione da parte degli agranesi. Così inizia un paragrafo de La Comunità di Agrano di M. Bogianchini e M. Rossetti. Le prime notizie certe della Morta risalgono al 1792, scritte dal sacerdote G. Bassetti che facendo sistemare il sepolcro delle donne l’aveva ritrovato tra altri cadaveri completamente disfatti. Ma già parecchio tempo era passato dalla morte di questa donna, visto che nello stesso documento si cita un’operazione di pulizia allo stesso sepolcro avvenuta 45 anni prima, quando la Morta era rimasta nascosta sotto gli altri cadaveri.

 

Circa un secolo dopo vista la venerazione degli Agranesi per la Morta, si parla di esporla in Chiesa, ma a seguito del diniego dell’autorità religiosa si costruisce la Cappella e la si espone nella teca attuale. Da allora si ha notizia di presunte grazie ricevute con i relativi ex-voto esposti. Di sicuro generazioni di agranesi scandiscono la loro vita sotto lo sguardo della Morta. Molti, come me, ricordano l’asilo, la scuola elementare, la fermata della corriera per andare a scuola a Omegna e l’oziare estivo alle panchine sotto i platani. Sempre con uno sguardo alla grata da dove, con silenziosa staticità, la Morta, guarda il nostro andare…

 

 

la morta di agrano (photos by prufrock)

Anche il più conosciuto Gianni Rodari, nella rivista locale Lo Strona nel 1979 scrive nei suoi memorabili giochi di parole:
….Un giovanotto di Agrano correva dal farmacista con il naso in mano...
Si vede che se l`era soffiato troppo forte e il naso si era staccato, penso: ma quando mai potrei avere la calma necessaria per seguire questo infortunato, se per me la parola « Agrano » è legata a filo doppio, senza bisogno dì rima, con la parola « morte »? Ho visto anch`io, da bambino, la « morte di Agrano » e da allora l`ho rivista infinite volte, tutte le volte che in un giornale, in un libro, in una conversazione, è ricorsa la « morte », è apparso uno «scheletro».

 

 
Visualizzazione ingrandita della mappa


arrow_1.gif (211 byte)  Amenoarrow_1.gif (211 byte)  Vacciagoarrow_1.gif (211 byte)  Pella arrow_1.gif (211 byte) Agrano arrow_1.gif (211 byte)  Legro arrow_1.gif (211 byte)  Armeno
arrow_1.gif (211 byte)  Corconio arrow_1.gif (211 byte) Orta San Giulio arrow_1.gif (211 byte) Miasino arrow_1.gif (211 byte) Valle Strona

 

fugaromantica.gif (14911 byte)